Le origini storiche del palio dei Normanni

Per tentare di risalire all’inizio storico del “Palio dei Normanni” dobbiamo andare indietro nel tempo fino alla fine del XVII secolo e l’inizio del XVIII, quando le dodici Confraternite presenti in città organizzavano manifestazioni pubbliche che coinvolgevano tutta la comunità piazzese, rievocando il passato. Si diede vita alla “Cavalcata”per ricordare e far rivivere le eccezionali imprese del conte Ruggero in Sicilia. La Cavalcata, questo termine ancora oggi viene utilizzato dai cittadini di Piazza Armerina per indicare il Palio dei Normanni, era un corteo storico di milizie normanne che entravano in città per liberare la popolazione cristiana dal giogo dei saraceni.

In quegli anni erano i Rettori delle Confraternite che alternandosi rappresentavano il Conte a cavallo con il glorioso Vessillo papale di Maria Santissima delle Vittorie.

Era l’inizio del 1900 quando alla Cavalcata che si svolgeva ogni cinque anni, vennero apportate alcune modifiche. Gli organizzatori introdussero la regola di indossare costumi e armature medioevali (nei secoli precedenti le Confraternite avevano partecipato indossando frac e cilindro).
Nel 1932 “La Cavalcata” venne arricchita con una spettacolare corsa di cavalli. La gara equestre aveva inizio in contrada Scarante e si concludeva in contrada Costantino, nei pressi della Villa Arena, fuori il perimetro urbano cittadino.

Nel 1952 per rendere la manifestazione ancora più spettacolare venne introdotta “La quintana del Saraceno”, una disfida in onore del conte Ruggero che rievocava la lotta dei cavalieri rappresentanti dei quartieri di Plutia contro l’invasore arabo. Con questa miglioria “La Cavalcata” cambia nome e da quel momento si chiamerà “Palio dei Normanni".

Le Confraternite vennero sostituite dai Quartieri storici: Monte, Castellina, Canali e Casalotto ad eccezione del quartiere San Giovanni che stranamente nella nuova rivisitazione della Cavalcata non fu inserito nella storica manifestazione.

Per la prima volta il 13 e 14 agosto del 1952 il Palio dei Normanni si svolse all’interno del campo sportivo S. Ippolito.

Memory: 0.75 mb, MySQL: 0.0005 s, 0 request(s), PHP: 0.0055 s, total: 0.0060 s, document retrieved from cache.