Programma

II giorno 13 Agosto, l'esercito del Conte Ruggero fa ingresso nella Città di Plutia e percorrendo tra due ali di folla le vie principali, giunge in Piazza Duomo dove, ai piedi dell'antichissimo "Palazzo Trigona", è atteso dalla Corte del Gran Magistrato, da Dignitari e Dame e dai Cavalieri dei quattro Quartieri.

Ruggero scende dal suo cavallo al centro della Piazza, e gli si fa incontro il Gran Magistrato, il Banditore ed il Cerimoniere.

All'incontro tra il Conte e la delegazione dei notabili di Plutia, Goffredo Malaterra (interpretato da un attore), monaco benedettino che al seguito di Ruggero e a scorta del Vessillo, declamerà le gesta del Conte sotto la benedizione papale e la conquista della Sicilia e della città di Plutia.

Il Gran Magistrato saluta il Conte Ruggero e nell'offrigli le chiavi della Città lo rassicura della devozione e della fede Sua e di tutta la Città. Con benignità il Conte accetta il devoto omaggio. A questo punto anche i Mori vinti chiedono clemenza, e tre di essi prostratisi di fronte a Ruggero fanno atto di sottomissione consegnando a Lui le armi. Rug­gero accetta il loro atto di sottomissione, rende loro le armi invitandoli ad alzarsi ed a prendere posto tra i Dignitari di Plutia quindi si reca a salutare le Dame e i Notabili della Città che lo accolgono in piedi.
Infine il corteo si riordina ed il Conte accompagnato dal Gran Magistrato, dalla Gran Dama e dai Notabili rientra nei suoi accampamenti percorrendo le vie principali della Città.

For work JotX in demo site you need install JotX from Extras module

Memory: 3 mb, MySQL: 0.0007 s, 2 request(s), PHP: 0.0253 s, total: 0.0260 s, document retrieved from cache.